Tempio del Canova a Possagno
La strada dell'arte

Villa Barbaro a Maser - Foto Stefano Minuz
Dati itinerario Periodo consigliato Primavera, Estate, Autunno Telefono+39 0422 541052
Per le visite a Villa Maser verificare i giorni e gli orari di apertura

Tra la pianura e i primi rilievi del Monte Grappa, la provincia di Treviso offre l'occasione di un piacevole itinerario che tocca le residenze che portano la firma di grandi architetti.

Partendo da Altivole troveremo ben due tesori dell'architettura. Il primo è il Barco della Regina Caterina Cornaro, edificio-fortezza cinquecentesco che fu punto di incontro di molti uomini di cultura.
Del Barco, che significa "complesso recintato", oggi resiste solo una lunga barchessa. Altra pregevole opera è la Tomba Brion, progettata dall'architetto Carlo Scarpa.
Il monumentale mausoleo è una costruzione in calcestruzzo nudo, a forma di "L". Ospita una cappella e la tomba di famiglia, contornate da motivi geometrici e scenografie d'acqua e di piante che si armonizzano felicemente con il paesaggio.

Seconda tappa Possagno, città che ha dato i natali ad Antonio Canova, il celebre scultore del Neoclassicismo europeo. Del maestro rimangono il Tempio canoviano, una chiesa progettata dallo scultore e la Gipsoteca, raccolta di calchi e gessi ospitata nell'edificio costruito dal grande architetto veneziano Carlo Scarpa.

L'ultima tappa ci porta alla splendida Villa Barbaro di Maser. Progettata da Andrea Palladio, presenta delle inconsuete barchesse in linea con il corpo principale e una facciata dal disegno inusualmente fantasioso per gli standard del Palladio.
Inserita nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'Unesco, al suo interno sono raccolte pregevoli opere d'arte e affreschi.


Il territorio della provincia di Treviso è arricchito da una straordinaria combinazione di paesaggi, arte, storia; di tanta bellezza il viaggiatore si innamorerà per sempre.