Madonna di Monte Berico

Dati itinerario Periodo consigliato Primavera, Estate, Autunno, Inverno Telefono+39 0444 559411
Percorrenza a piedi

Il Santuario sorge in vetta al colle che domina a sud-ovest la città di Vicenza. Le sue origini sono legate a due apparizioni della Beata Vergine: la prima nel 1426, la seconda l'anno successivo. Vicenza in quegli anni era stata colpita da una terribile pestilenza. La tradizione vuole che la Madonna avesse chiesto a una giovinetta che si facesse portavoce di una richiesta: la costruzione in quel luogo di una Chiesa a lei dedicata con la promessa della fine della peste. Così fu.

Il complesso monumentale è il risultato di due successive costruzioni, una gotica e una barocca. Davanti alla facciata settentrionale si apre il Piazzale della Vittoria, una terrazza panoramica dalla quale lo sguardo spazia sui Colli Berici.

Due sono i percorsi che portano al Santuario Madonna di Monte Berico. Partendo ai piedi del colle, si può scegliere di percorrere la via dei ‘portici', una passeggiata che lungo 700 metri di porticati interrotti da brevi ripiani a forma di piccola cappella, a simboleggiare i 15 misteri e le Ave Maria del Rosario. Il monumentale Arco delle Scalette - eretto in onore della Beata Vergine in piazzale Fraccon a Vicenza - è invece il punto di partenza della pittoresca scalinata di 192 gradini.


All’interno del Santuario numerose opere d'arte, prima fra tutte la celebre "Cena di S. Gregorio Magno" di Paolo Veronese, tela che si può ammirare nell'antico refettorio dei frati Servi di Maria. Nell'area soprastante l'antico refettorio si può visitare il museo che raccoglie gli ex voto dal ‘400 al ‘900 ed il patrimonio storico-artistico del Santuario, come mobili antichi, arredi sacri e paramenti.