Parco delle cascate Molina

Dati itinerario Periodo consigliato Estate Telefono+39 045 7720185
Percorrenza a piedi, munirsi di scarponcini adatti per terreni di montagna

Gli otto ettari del Parco delle Cascate di Molina raccolgono una quantità di bellezze naturali e percorsi di varia difficoltà adatti a tutti i tipi di camminatori. Per arrivare al parco bisogna dirigersi verso San Pietro in Cariano, e da lì troverete le indicazioni per Molina, frazione di Fumane.

Tre i percorsi possibili per visitare il Parco. Quello verde dura mezz'ora e vi porta dalla grotta preistorica alla Cascata Spolverona che potrete ammirare dal ponte sul ruscello, arrivando poi alla Cascata Nera e alla Cascata Verde e terminando con la visita al sito archeologico del Parco.

Il percorso rosso, di media difficoltà per circa un'ora di percorrenza, aggiunge al precedente la visita alla Cascata del Doppio Covolo e alla Cascata dell'Orso, che potrete ammirare dal basso e dall'alto, risalendo il Pozzo dell'Orso e le Cascate del Tombolo e del Tombolino. Dopo la Cascata del Marmittone il percorso si ricongiunge con la seconda parte di quello Verde.

L'ultimo tracciato, il percorso nero, è classificato difficile e prevede due ore di camminata. Potrete raggiungere, oltre a quanto già visto, il privilegiato punto panoramico che vi ripagherà con la vista dell'intero parco, il Pozzo Tondo e la Grotta delle Tette More, i punti più remoti ma anche più affascinanti del Parco.


I sentieri del Parco sono percorribili solo a piedi (passeggini, biciclette o carrozzine possono arrivare solo fino all'ingresso). È vietato entrare in acqua per la presenza di specie protette in via di estinzione. I cani vanno tenuti al guinzaglio e non possono entrare in acqua.