Strada del Prosecco

Dati itinerario Periodo consigliato Primavera, Estate, Autunno Telefono+39 0423 974019
Merita una visita il Molinetto della Croda, immerso in un paesaggio naturale che incanta, dedito a tramandare la storia della molitura e del territorio tramite esibizioni e mostre d'arte di ogni tipo.

Un itinerario pieno di fascino da scoprire in sella alla vostra moto è sicuramente la Strada del Prosecco e vini dei colli Conegliano-Valdobbiadene, nel territorio della provincia di Treviso.
Il paesaggio è un susseguirsi di incantevoli colline da Vittorio Veneto a Valdobbiadene passando per Conegliano: qui la coltura della vite ha trovato l'ambiente ideale, grazie all'abbondanza delle acque, alla composizione del terreno e alla posizione riparata.

 Il nostro itinerario parte da Conegliano, con una visita alla cantina dell'Istituto Enologico fondato nel 1876, per spostarsi a Collalbrigo, un piccolo centro rurale tra dolci colli coltivati a vigneti. Continuando verso nord raggiungiamo Guizza e la regione del Feletto. Qui merita fermarsi negli antichi borghi di Antiga, Borgo Pol, Borgo Agnese e Borgo Colle. La tappa successiva è Refrontolo, amena località dal clima mite e salubre scelta in passato anche dai nobili della Serenissima come luogo di villeggiatura, famosa per essere la terra del Passito DOC. 


Superata Refrontolo, scendiamo e seguiamo le indicazioni per Molinetto della Crodaun mulino risalente al XVI secolo. Torniamo indietro verso Solighetto, attraversando la strada che costeggia i colli e ammirando i monti Cisa e Villa. Continuiamo in direzione di Col San Martino, dove è consigliabile lasciare la strada per una passeggiata in salita fino all'Oratorio di San Vigilio da cui si ha un'emozionante vista panoramica della vallata del Piave.

Superiamo Colbertaldo diretti all'area del Cartizze, uno dei vini più pregiati del territorio. Anche qui i borghi sono di particolare bellezza, tra cui San Pietro di Barbozza, Saccol e naturalmente Valdobbiadene, la cui chiesa settecentesca ospita opere di Palma il Giovane e Paris Bordon. Il percorso prosegue fino a Campea in un paesaggio in cui la natura è rimasta intatta, per ritornare al punto di partenza dell'itinerario.


Il territorio è un susseguirsi di cantine vinicole dove si organizzano degustazioni guidate degli ottimi vini prodotti.