Abbazia di Santa Maria

Dati itinerario Periodo consigliato Primavera, Estate, Autunno, Inverno Telefono+39 0438 97023
L’Abbazia di Follina è visitabile tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 12 e dalle ore 14:30 alle 19. Non è permessa l’entrata in basilica con gruppi di visita durante lo svolgimento delle funzioni religiose.

Follina, piccola località ai piedi delle Prealpi Trevigiano-Bellunesi, è un punto focale del circuito del turismo religioso che porta alla scoperta di luoghi ricchi di spiritualità e devozione e di grande valore artistico. Qui si trova uno degli edifici sacri più belli del Veneto: l’Abbazia di Santa Maria.

L’odierna basilica cistercense con pianta a croce latina fu edificata tra il 1305 e il 1335 su una precedente costruzione benedettina del XII secolo. Dal 1915 la parrocchia fu assegnata ai Servi di Maria, impegnati nella cura spirituale e artistica del monastero. Oggi la basilica di Follina è un’autentica oasi di preghiera e contemplazione e luogo di grande interesse artistico.

La facciata anticipa l’impianto interno della chiesa: tre navate divise da imponenti colonne che sorreggono archi a sesto acuto e illuminate dalle finestre e dai rosoni della facciata. Al centro dell’altare si trova la pala lignea che accoglie la statua in arenaria della Madonna del Sacro Calice, oggetto di venerazione e pellegrinaggio. La più antica costruzione del complesso è la torre campanaria romanica a pianta quadrata che si erge dall’incrocio della natava centrale con il transetto di destra.


Di particolare pregio è il chiostro, edificato nel 1268. Un particolare curioso sono le arcatelle del porticato sostenute da colonnine singole o binate con fusti e capitelli diversi. Architettonicamente interessante è anche il Chiostrino dell’Abate, un’ala porticata con le due facciate interamente percorse da una loggetta ad archi su colonnine.