Lago di Corlo

Un piccolo fiordo norvegese a pochi chilometri dalla pianura veneta, immerso nelle montagne bellunesi: questo è il Lago di Corlo ad Arsiè.

Un gioiello incastonato nell'ampia conca verde tra la Valsugana, il Monte Grappa e le terre feltrine. Formato da uno sbarramento del Torrente Cismon, questo piccolo specchio d'acqua artificiale si estende a sud di Arsiè, fino alla suggestiva frazione di Rocca, del cui abitato, sommerso nel 1954, oggi rimane solo un piccolo gruppo di case.

Verso nord le sponde del lago sono dolci e arricchite da una vasta spiaggia ad erba, mentre a sud sono irregolari e frastagliate, scavate da bellissime insenature ammirabili percorrendo la stradina sterrata che si snoda sulla sponda opposta a quella della Rocca. Il punto più spettacolare è sicuramente il caratteristico Ponte delle Corde, costituito da funi d'acciaio.

Una meta perfetta per chi desidera trascorrere qualche giorno di relax a contatto diretto con la natura. Un soggiorno in questa bella conca offre molte possibilità: dalle camminate sul comprensorio Col Perer, Cima Lan e Cima Campo alle passeggiate a cavallo fra prati, boschi e pascoli. Da visitare anche il Forte Leone, struttura militare in località Cima Campo. Lo splendido paesaggio, lontano dal traffico e dalla confusione, è indicato anche per trascorrere una vacanza all'insegna degli sport lacustri, tra i quali la pesca sportiva e la canoa. Ma anche per chi vuole salire semplicemente su un pedalò per esplorarne le suggestive insenature.

Leggi di più

itinerari consigliati

informazioni

nei dintorni



Photogallery