Orsi & Uomini. Convivenza tra orsi e uomini nella preistoria nel territorio Berico.
Informazioni evento Mostre Dal 28 settembre 2018 Al 30 giugno 2019
Vicenza Sito web Chiedi info (0039)0444 222815
La mostra raccoglie resti ossei di plantigradi e di strumenti in selce usati per la caccia o per la macellazione delle prede, provenienti da ben sette siti archeologici distribuiti nei Colli Berici.

Sarà possibile ammirare anche uno scheletro di orso delle caverne: Ursus spelaeus, una specie estinta oltre ventiquattro mila anni fa e che in posizione eretta poteva raggiungere i 3,5 metri di altezza massima. Lo scheletro è stato ricostruito con resti ossei recuperati nel corso degli scavi archeologici nella cavità della Grotta del Broion a Longare e conservato al Museo "Piero Leonardi" SMA (Sistema Museale di Ateneo) dell'università di Ferrara.

Il titolo, "Orsi & uomini" riflette non solo una pluralità numerica, ma anche una pluralità di specie presenti nel nostro territorio in un periodo compreso tra i 200.000 e i 23.000 anni fa. Che nelle grotte dei Berici avessero lasciato testimonianza della loro presenza, prima Homo neanderthalensis e poi Homo sapiens era noto, ma che si fossero succedute più specie di orso questo è un dato recente.

Agli aspetti preistorici è affiancato un ricco reportage fotografico "Orsi e foreste" di Silvano Paiola che documenta la presenza in natura dell'orso appartenente alla specie Ursus arctos, segnalata in Europa e recentemente anche nelle nostre montagne. Le riprese sono state eseguite in Finlandia e in Slovenia.

Chiuso il lunedì.

Fonte: Iat Vicenza