Un parco da vivere "in tutti i sensi"

I giardini di Alessandro Rossi

Dati itinerario Periodo consigliato Primavera, Estate, Autunno Telefono+39 0445 649570
Attualmente il Giardino Jacquard è in fase di manutenzione e restauro.

Il Parco di Villa Rossi e il Giardino Jacquard sono opere volute e commissionate dell’industriale Alessandro Rossi.

A partire dal 1860, Rossi affidò all’architetto vicentino Antonio Caregaro Negrin l’ambiziosa opera di ristrutturazione e rinnovamento di queste due aree.

Il tardo romantico Giardino Jacquard si trova in comune di Schio, ai piedi delle montagne vicentine. Il nome del Giardino deriva dall'annesso teatro, dedicato a Joseph-Marie Jacquard, artigiano francese perfezionatore del telaio, che da lui prese il nome e che permise di eseguire disegni complessi sui tessuti.

Carattere distintivo di questo giardino è la serra ad esedra che si apre sulla parte posteriore composta da un sistema di grotte e di giardini pensili. L’edificio che delimita la parte destra del giardino venne trasformato in una sala teatrale per il dopolavoro degli operai e la facciata è arricchita da dodici medaglioni di terracotta che rappresentano personaggi illustri di Schio. Il Giardino Jacquard si contraddistingue per il suo eclettismo architettonico e la variegata presenza di piante esotiche.

Nella vicina Santorso si trova il Parco di Villa Rossiuno tra i principali esempi di parco paesista del nord Italia. Realizzato sempre dall’architetto Caregaro Negrin, si estende per quasi 39 ettari ed è ricco di specie botaniche. Il parco si divide in una parte superiore, detta “delle Rive”, destinata un tempo ad uso agricolo, mentre la parte più scenografica è quella inferiore, o “del Laghetto”. Qui si trova uno specchio d’acqua racchiuso da imponenti alberi secolari tra cui un maestoso pino himalajano e alcuni cipressi del Portogallo.


Il Parco Rossi è uno spazio accogliente e accessibile a tutti, dotato di un sistema di comunicazione integrato, progettato secondo i principi del design for all. Grazie ad un sistema di visita user-friendly, assicura un’esperienza adatta a bambini, adulti, anziani, stranieri e persone con disabilità motoria o sensoriale.