Le grandi opere

È possibile visitare nel Veneto testimonianze significative di tutte le epoche: dalle pietre di Fumane, decorate oltre quarantamila anni fa con le immagini di un felino e di uno sciamano o sacerdote, fino alle tracce di insediamenti medievali, poi decaduti e sostituiti, passando per la civiltà dei Veneti antichi e la fase dell'Impero Romano.

È possibile vedere con i propri occhi i più famosi capolavori del periodo aureo dell'arte veneta, dal Quattrocento al Settecento: Bellini, Giorgione, Tiziano, Tintoretto, Tiepolo... Ma anche tutta l'imponente e ricchissima produzione che l'ha preceduta, accompagnata e seguita, diffusa sia nelle città grandi e piccole, sia nei monumenti che sorgono fuori dei loro confini.

Anche arrivando dall'Inghilterra, dall'Argentina o dal Vecchio Sud degli Stati Uniti, si può trovare in Veneto l'origine di una tipologia architettonica molto diffusa, nelle opere di Andrea Palladio. 

Ma il Veneto offre molto di più: dall'incontro fra Oriente e Occidente della Basilica di San Marco, ai palazzi rinascimentali e barocchi del Canal Grande, per giungere ai rigorosi spazi novecenteschi di Carlo Scarpa...

A fianco della cultura 'alta', e in un rapporto diretto con essa, c'è tutto il patrimonio delle culture locali, che nel Veneto sono valorizzate e largamente fruibili nella loro ricchezza.

Cultura per temi