Museo del vetro di Murano

Nato nel 1861 e ospitato nell'antico Palazzo Giustinian, il Museo del Vetro offre ai visitatori un itinerario per ripercorrere la storia del vetro di Murano dalle origini al Novecento. Le collezioni sono ordinate cronologicamente, si va dai reperti di epoca romana della Raccolta Archeologica ai manufatti prodotti tra il XV e il XX secolo, con capolavori di importanza mondiale che raccontano il profondo legame che unisce l'isola veneziana alla lavorazione del vetro.
Tra i vetri tipici del XVI secolo, quando le produzioni di Murano cominciano a diffondersi in tutta Europa, segnaliamo il lattimo, vetro bianco opaco simile alla porcellana, e il vetro ghiaccio con la superficie esterna screpolata.

E' nel corso del Settecento però che il vetro muranese vive una nuova stagione con Giuseppe Briati, di cui il Museo conserva molte testimonianze tra cui le chiocche, lampadari di cristallo, i deseri o trionfi da tavola e gli specchi.
Dalla seconda metà dell'Ottocento il vetro soffiato di Antonio Salviati e la riproduzione dei vetri a mosaico romani di Vincenzo Moretti danno nuovi stimoli all'industria vetraia.
Tra le opere più importanti spiccano i vetri smaltati come la Coppa detta Barovier, il migliore esempio conservato al Museo. All'inizio del Novecento, le tradizionali tecniche di lavorazione vengono impiegate in creazioni più moderne come quelle in vetro-mosaico di Vittorio Zecchin. Gli artisti iniziano a collaborare con le fornaci dell'isola per i loro progetti. Ecco gli accostamenti tra vetro e ferro battuto di Umberto Bellotto così come i fantastici tessuti vitrei creati da Carlo Scarpa per Venini.

Nel Secondo Dopoguerra Murano si interessa agli effetti cromatici del vetro ammirabili nelle opere di Ercole Barovier e di Giulio Radi, nelle sculture di Alfredo Barbini e nelle creazioni in filigrana di Archimede Seguso. Il legame tra designer di fama internazionale e le fornaci di Murano si rafforza sempre più, portando isola ad essere la capitale mondiale del vetro.

Orari: dal 1 aprile al 31 ottobre 10 - 18, dal 1 novembre al 31 marzo 10 - 17
Biglietti: il Museo del Vetro è attualmente oggetto di un importante restauro, per questo il prezzo del biglietto unico è di 5,50 euro.

Da non perdere
La Fondamenta dei Vetrai con negozi, fabbriche e fornaci.
Tra i monumenti la Basilica dei Santi Maria e Donato, contemporanea a quella di San Marco.

Info
Tel. +39 041739586
museo.vetro@fmcvenezia.it
http://museovetro.visitmuve.it

marchio regionale

 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
Feedback su questo contenuto
vota
3.3333333333333335 media
(3 voti)
I viaggi che passano da qui I viaggi che passano da qui
Soggiorno culturale Ass. Bellunesi nel Mondo

Soggiorno culturale Ass. Bellunesi nel Mondo

diana Trentin - dal 17 al 31 luglio 2010

Ho fatto il viaggio per la regione del Veneto, è semplicemente indimenticabile. Ho realizzato un sogno e ho portato un pezzo del Veneto nel cuore che vorrò per sempre ricordare.
Nessuna immagine caricata

VENEZIA... ED È' CARNEVALE

monica bianchetti - FEBBRAIO 2015

Anche quest’anno è arrivato. Il carnevale di Venezia. Semel in anno licet insanire (una volta all’anno è lecito non avere freni), si diceva, ed è proprio così che facevano i veneziani in questo per...
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Eventi
ghettovenezia-2016-spalla
Tanti eventi per raccontare una storia lunga 500 anni ...
Itinerari consigliati
Jesolo Ambient bike
Jesolo Ambient Bike: oltre la spiaggia un territorio che unisce laguna, campagna e fiume ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...