I Cimbri del Cansiglio

Il Cansiglio è un altopiano prealpino tra le province di Belluno, Treviso e Pordenone. Dalla caratteristica forma a catino, il Cansiglio è un vero paradiso dell'escursionismo con la sua foresta di circa 7.000 ettari, la seconda in Italia per estensione. Ma al di là dell'interesse naturalistico, merita visitare questo territorio per scoprire un antico insediamento etnico risalente addirittura agli inizi del 1800. Si tratta dei Cimbri.

Di origine tedesca, questa popolazione si stabilì inizialmente sull'Altopiano di Asiago ma nel tempo continuò una dolorosa peregrinazione. I cimbri del Cansiglio provengono tutti da Roana, uno dei sette comuni dell'altopiano vicentino, che qui si stabilirono per via della foresta ricchissima di faggi e adatta alle loro lavorazioni artigianali (il termine "tzimbarar" significa "artigiano del legno"). "Sono gente robusta, pulita, parca di parole e di movimenti", scriveva il Soravia nel 1879 nella Nuova Rivista Forestale. E il detto diffuso in zona "tajà come an zimbarlo" (giusto come un cimbro) ne provava la correttezza e l'onorabilità.

Ma cosa è rimasto e cosa si può visitare per conoscere maggiormente questa antica etnia? Attualmente risultano abitati dai Cimbri ancora i villaggi di Campon e Pian Osteria, mentre rimangono tracce di alcune costruzioni tipiche a Le Rotte, Vallorch, I Pich, Pian Canaie, Canaie, Pian dei Lovi, e Valbona.

Non può mancare ovviamente una visita al Museo etnografico e di cultura cimbra ospitato dall'edificio storico di Pian Osteria. È aperto tutti i giorni dal 15 giugno al 15 settembre, ed è possibile visitarlo su prenotazione anche negli altri periodi dell'anno. Tre le sezioni, di cui una dedicata all'utilizzo recente e più antico del legname della foresta, con pannelli e plastici dedicati alle varie lavorazioni del legno. Una grande sala è dedicata alla cultura e alle attività artigianali dei Cimbri, con fotografie, pannelli, attrezzi del lavoro e prodotti. Un'altra sala è dedicata alla biblioteca e alla proiezione di video sul Cansiglio e sulla cultura cimbra.

Museo dell'Uomo in Cansiglio

Ma per restare stregati dalla cultura cimbra è necessario fermarsi per scoprire anche storie e leggende narrate dalla loro straordinaria cultura. Non può mancare infine la buona tavola: tra le varie leccornie proposte dai ristoranti del Cansiglio anche ricette cimbre tramandate da generazioni.

Modo di percorrenza: in mountain bike o a piedi.

Da non perdere:
in estate viene organizzata la festa dei cimbri, suggestiva manifestazione folcloristica. In Pian Cansiglio si può visitare anche il Giardino Botanico alpino e il Centro di Ecologia G.Zanardo

Link:
www.visittreviso.it
www.marcatreviso.it
www.cimbridelcansiglio.it

 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
4.0 media
(2 voti)
Eventi
Avocetta sul Delta del Po
In visita alle aree protette di particolare interesse naturalistico ...
Itinerari consigliati
il bus de la Lum
Veneto dei Misteri: Le streghe del Bus de la Lum, itinerario in provincia di Belluno ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...