La Grande Guerra

Trincee, camminamenti, musei, cimiteri e monumentali sacrari militari testimoniano ancora oggi questa tragica pagina della Storia mondiale e del territorio.

Il territorio della Pedemontana Veronese è caratterizzato dalla presenza in particolare di numerosi forti. A Fumane si trova il Forte Masua, costruito dagli italiani tra il 1880 ed il 1885, ad oggi non visitabile ma che offre un punto di osservazione privilegiato sul territorio. A Sant'Ambrogio di Valpolicella il Forte Monte, costruito dagli austriaci tra il 1849 ed il 1852, assicura una vista panoramica mozzafiato sulla Chiusa di Ceraino, modellata dall'erosione dell'Adige, contornata dalle forme geometriche dei numerosi vigneti del fondovalle. A Dolcè infine il Forte di Ceraino, costruito dagli Austriaci tra il 1850 ed il 1851, che vanta particolari architettonici pregevoli come i soffitti a volte in mattoni rossi.

La Pedemontana Vicentina ospita l'Ecomuseo della Grande Guerra, Il Museo della Grande Guerra a Posina, il Museo degli Alpini a Bassano del Grappa e quello del Recuperante a Recoaro, frutto proprio dei tanti reperti ritrovati negli anni sul territorio vicentino. Meritano una visita anche i cimiteri inglesi, come quello di Lusiana.

La Pedemontana trevigiana è attraversata dal fiume sacro alla patria, il Piave.
Il colle del Montello fu colpito dai duri combattimenti della prima guerra mondiale e fu il principale obiettivo dell'offensiva austriaca del 15 giugno del 1918. Molti dei soldati caduti riposano nel grande ossario del Montello a Nervesa della Battaglia, nelle vicinanze del quale precipitò l'aereo di Francesco Baracca. Un altro luogo che merita di essere citato è l'Isola dei Morti, un' oasi lungo il fiume Piave il cui nome ricorda i tantissimi caduti ritrovati in questa zona. Crespano del Grappa ospita invece il Museo della Grande Guerra, con oltre un migliaio di reperti, mentre a Cima Grappa si trova il Museo storico Guerra 1915-1918.
Attorno alla sommità dei colli Sùlder e Collalto sono state recuperate le trincee e gli osservatori bellici della Grande Guerra. A Pederobba infine sorge lo struggente mausoleo francese, con la monumentale statua delle madri Francia e Italia che sorreggono il figlio morto.

Durante tutto l'anno si tengono numerose manifestazioni e cerimonie per rievocare e commemorare i tanti fatti storici legati alla Grande Guerra che hanno coinvolto i paesi della Pedemontana Veneta.

 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
Feedback su questo contenuto
vota
3.75 media
(8 voti)
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Eventi
kitesurf lago Santa Croce
Le sue brezze ne fanno il luogo ideale per gli amanti degli sport acquatici ...
Itinerari consigliati
Piana del Cansiglio
Una vasta distesa di faggi secolari e una conca circondata da cime rocciose ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...